Guida alla scelta di un tritaghiaccio con corpo in ABS: criteri di acquisto, prezzi e marche

Quando si sceglie un modello di tritaghiaccio, ci si focalizza sempre e solamente sulle caratteristiche tecniche, la potenza del motore e quant’altro. Chiaramente anche i tanti utilizzi del ghiaccio tritato sono decisivi e fondamentali, ma quanto contano invece i materiali?

A parte tutte le questioni riguardo la qualità dei materiali o meno, che affronteremo a dovere, è utile concentrarsi proprio sulla composizione specifica dei materiali e sui vantaggi dell’uno e dell’altro.

In questa guida analizzeremo in particolare tutti quei tritaghiaccio con il corpo in ABS, vedremo cos’è quest’ultimo e quali caratteristiche ha.

ABS: che cos’è nello specifico e i suoi utilizzi

Quando si pensa agli elettrodomestici, l’idea più comune è che siano tutti fatti di acciaio, o comunque di materiali metallici. Il prefisso “elettro”, in questo senso, può trarre decisamente in inganno.

Il termine ABS è una sigla che sta letteralmente per acrilonitrile – butadiene – stirene. È un materiale plastico che si inserisce nella categoria delle termoplastiche. Cosa vuole dire termoplastica, quindi? Che l’ABS è un materiale che risponde al calore in maniera specifica. In generale, qualsiasi materiale termoplastico subisce dei cambiamenti quando viene sottoposto a una temperatura molto alta (solitamente 221 gradi Fahrenheit, circa 100 gradi Celsius).

Raggiunta questa temperatura, il materiale si scioglie: la capacità della termoplastica, però, è che una volta raffreddata ritorna solida. Quindi, a differenza della plastica più generica, il materiale termoplastica non brucia mai, ma a temperature elevate si scioglie e poi si ricrea una volta freddo.

È ovvio quindi che non lo troverete mai in tutti quegli oggetti che rischiano di raggiungere temperature troppo alte, ma parlando dei tritaghiaccio, è ovvio che non è il loro caso: i motori di cui sono provvisti, difficilmente si surriscaldano a tal punto da raggiungere il punto di fusione dell’ABS. Le aziende produttrici altrimenti non utilizzerebbero questo materiale per la costruzione.

Detto ciò, potete trovare l’ABS in moltissime cose: dalle automobili alle valigie, dalle prese ai caschi, dai giocattoli ai tavoli e ai container. Insomma, chi più ne ha più ne metta. Il costo così basso di questo materiale ne consente l’utilizzo da parte di molte aziende, oltre al fatto che, è una plastica davvero resistente e che si rovina molto poco nel tempo.

Quali sono i vantaggi dell’ABS

Abbiamo appena parlato delle caratteristiche fondamentali di questo materiale termoplastico. L’ABS, per quel che abbiamo detto, si rivela davvero un espediente molto interessante per le aziende che vogliono produrre, quindi, oggetti di alto livello a costi abbastanza contenuti.

Quali sono i vantaggi di questo materiale così dinamico? Innanzitutto il fatto che è economico, appunto: non solo per il produttore, ma anche di conseguenza per il compratore. Un tritaghiaccio in acciaio va a costare decisamente di più, perché i materiali metallici sono molto più dispendiosi da questo punto di vista.

Un altro grande vantaggio, nel confronto tra materiali termoplastici e materiali metallici, riguarda il peso e la comodità: è chiaro ed evidente a tutti come la plastica in generale sia solitamente leggera. Nel caso più specifico del nostro ABS, il peso si riduce ancora di più. Appare scontato, perciò, che al contrario di un pesante tritaghiaccio in acciaio avrete di fronte a voi un elettrodomestico leggero e versatile, che oltretutto vi dà la possibilità di non sforzarvi troppo qualora vogliate spostarlo in qualche altro luogo.

Un ultimo grande punto a favore riguarda la resistenza. Gli esperti vi potranno confermare che un tritaghiaccio con corpo in ABS è davvero incredibilmente resistente agli urti, ai graffi e a tutti i “traumi” che un elettrodomestico può ricevere.

Tritaghiaccio professionali o casalinghi: marche e prezzi

I materiali di costruzione sono decisamente tra i criteri d’acquisto più importanti quando si va a scegliere un elettrodomestico. Sono fondamentali perché, tra le tante cose, determinano propriamente la qualità del prodotto.

Dopo aver elencato i vantaggi dell’ABS, bisogna dire a onor del vero che i tritaghiaccio migliori e più professionali sono quasi sempre in acciaio inox: questo materiale risulta decisamente il più indicato per un uso continuo e molto stressante per il macchinario.

Il motivo fondamentale è uno soltanto: i modelli più performanti si surriscaldano facilmente. Dato che posseggono solitamente dei motori con una potenza davvero elevata (che supera anche i 2000 watt), è facile che questi tritaghiaccio siano sottoposti a una violenta carica di lavoro e si scaldino fin troppo velocemente.

Il rischio sarebbe di fondere la termoplastica: ecco perché i tritaghiaccio con corpo in ABS sono modelli che vengono definiti più casalinghi e meno produttivi. Non possono di certo surriscaldarsi a tal punto da fondere il materiale con cui sono costruiti.

Da questo punto di vista, se dovete acquistare un tritaghiaccio di questo tipo, le marche più attraenti sono sicuramente la Moulinex, la Bosch, la Philips e la Kenwood. Queste aziende sono leader nella robotica e propongono anche tantissimi modelli in acciaio. I prezzi per i tritaghiaccio in ABS sono abbastanza contenuti, ma difficilmente spenderete meno di 100 euro.

Classe 1993, è sceneggiatore e autore. La sua grande passione per la scrittura d’ogni genere lo spinge a sperimentare diverse forme narrative, dalla prosa al cinema, e culmina nel 2015 con la pubblicazione del suo primo romanzo (“Nous”, Giovane Holden Edizioni). La scrittura però va di pari passo con la passione per la fotografia e il mondo tecnologico.

Back to top
Tritaghiaccio Migliore