Quando e come scegliere un tritaghiaccio con display: utilità, caratteristiche, prezzi e marche

Il tritaghiaccio è uno strumento semplice, che può essere utilizzato per produrre ghiaccio; a volte di varie dimensioni , al fine di preparare dei buoni drink, granite o sorbetti. Altri usi prevedono quello di tritare in un certo modo il ghiaccio per usarlo servendo del pesce o ancora, per conservare frutta e verdura. Ottimo quindi per essere usato sia a casa che per lavorare, fornendo una vasta scelta sui modelli e fasce di prezzo accessibili più o meno a tutti.

Componenti extra di un tritaghiaccio

Sono veramente poche le componenti aggiuntive in un tritaghiaccio, perché appunto sono strumenti molto semplici. Quelle che possiamo trovare comunemente in alcuni di questi modelli, sono delle luci LED, spie luminose per avvertire della fine del processo di triturazione, o riguardo l’inserimento del ghiaccio da introdurre e segnali acustici. Molto importante è la possibilità di poter scegliere lo spessore del ghiaccio triturato a proprio piacimento, in base al tipo di preparazione. In altri casi ancora, per comodità, alcuni apparecchi possiedono dei piedini in gomma per mantenerli stabili su una superficIe, altri ancora possiedono un display, utilissimo per tenere il conto del tempo e visionare la velocità. Riguardo gli accessori, l’unico in dotazione che si può trovare è una semplice paletta per raccogliere e dosare il ghiaccio tritato, o una ciotola.

Perché acquistare un tritaghiaccio con display?

A volte, in base alle esigenze e al tipo di lavoro per cui viene usato l’apparecchio, c’è bisogno di qualche utilissima funzione in più. Per chi non è solito soprattutto preparare solo cocktail o drink, che ha quindi bisogno di altre funzioni oltre a quella di  tritare il ghiaccio, una buona alternativa sarebbe quella di acquistare un frullatore semi professionale o professionale (in base alle esigenze). Questi apparecchi hanno il corpo in acciaio e il recipiente in vetro, garantiscono una lunga durata nel tempo, potenza eccellente e possibilità appunto di poter frantumare il ghiaccio delle dimensioni preferite. Questo apparecchio possiede delle lame in acciaio molto robuste e resistenti, adatte non solo a tritare il ghiaccio, ma di lavorare tanti altri prodotti dalla  consistenza molto dura. Ed è in questi casi che ci viene in aiuto il display LED, spesso anche touch, per poter compiere qualsiasi regolazione delle impostazioni tramite la pressione di un pulsante. Il display è facile da pulire ed essenziale per chi ha bisogno di tenere sotto controllo la velocità del processo di tritatura oppure il tempo mancante alla fine di quest’ultima.

Potenza e consumi

Solitamente questi apparecchi più costosi e professionali, consumano molto di più. Di base i loro consumi si aggirano sui 300 e 500 Watt ma appunto possono salire molto, fino a 2000 Watt! Quindi molto dipende dal tipo di elettrodomestico scelto e se ha la velocità regolabile o meno. Sicuramente inciderà molto di più sulla bolletta della luce, ma se si necessita di un prodotto rapido e potente, ci vuole un wattaggio alto.

L’importanza di pulizia e manutenzione

Questi prodotti sono solitamente molto semplici da pulire appunto. Dispongono di parti removibili che permettono di lavarli tranquillamente sotto l’acqua corrente, oppure dentro una lavastoviglie. Sconsigliato l’uso di detergenti se non richiesto nelle istruzioni, quindi leggete attentamente il manuale. I materiali di cui sono composti sono solitamente acciaio e vetro, quindi veramente facili da pulire; stesso discorso per il display, pulibile con un panno leggermente umido. Ricordate inoltre di asciugare bene con un panno di cotone i vari pezzi prima di rimontarli, per evitare che ristagni dell’acqua al suo interno, altrimenti dovrete fare i conti con muffe e cattivo odore. Non dimenticate di disinserire la spina prima di effettuare la pulizia. La manutenzione è altrettanto importante perché bisogna fare attenzione al suo funzionamento. Infatti potrebbe capitare che si guasti, presentando un cattivo odore di gomma bruciata, o diversi dal solito; in questo caso spegnere l’apparecchio e recarsi in un centro di assistenza. Prestare molta attenzione anche agli urti, seppur la parte esterna non è stata compressa. Infine, può capitare che durante un uso eccessivo la macchina tritaghiaccio si spenga automaticamente oppure non si accenda. Non bisogna allarmarsi, semplicemente ciò accade per evitare il surriscaldamento dell’apparecchio e quindi evitare conseguenze come incendi. Appena la temperatura torna nella norma, ricomincerà a funzionare normalmente.

Marche e fasce di prezzo

Essendo per lo più prodotti semi-professionali o professionali, quindi per un uso domestico avanzato o per lavorare, la fascia di prezzo è un pò altina e limitata. Ma almeno starai sicuro di avere tra le mani dei prodotti versatili, validi e resistenti, con materiali robusti, che si prestano ad una facile pulizia. Per i prezzi solitamente si parte da 70 euro circa fino ad arrivare anche a 1000 euro. Per un investimento del genere, soprattutto in ambito domestico, sarebbe opportuno scegliere un prodotto multifunzione, non solo un tritaghiaccio, così da poterlo sfruttare al meglio. Tra i nomi di spicco del settore suggeriamo: Homgeek, Rigamonti, Macom, Severin, Gastroback.

Laureata all’Accademia Di Belle Arti, mi occupo prevalentemente di fotografia, possedendo solide competenze in diversi ambiti, quali grafica, editing, pubblicità e social media. Appassionata di scrittura da sempre, con un occhio di riguardo per il copywriting e la scrittura persuasiva.

Back to top
Tritaghiaccio Migliore